ART

ilmarehabisognodifichi

Sardinia has given birth to several artists who gave their contribution to the contemporary cultural scene, in Italy and abroad. The collections of these remarkable artists are open to visitors.

Maria Lai
Born in Ulassai in 1919, Maria Lai started to show great talent in drawing at a very young age. She attended schools in Cagliari where she met Salvatore Cambosu, a writer and journalist. Thanks to him, she began to appreciate the value of words, something that would stay with her throughout her artistic career. Although Maria continued her studies out of Sardinia, in Rome and Venice, her roots and the connection with Sardinia is very strong and permanent throughout her work.
The Stazione dell’Arte in Ulassai, managed by the Foundation named after her, displays more than 150 extraordinary works.

Costantino Nivola
Nato a Orani nel 1911, dall’incontro con Mario Delitala nel 1926, comincia il percorso artistico che lo porterà ad importantissime collaborazioni ed esposizioni in giro per il mondo. Si dedicò soprattutto alla plastica decorativa legata all’architettura, settore nel quale ricevette incarichi sempre più importanti. Insegnò disegno presso la Graduate School of Design dell’Università di Harvard e ricevette il certificato di eccellenza dell’American Institute of Graphics. Fu diverse volte a Roma ospite dell’Accademia americana. Nel 1975 divenne membro onorario della Royal Academy of Fine Arts dell’Aja. Negli anni Settanta, conosce l’artista Maria Lai, insieme realizzeranno negli anni a seguire il Lavatoio Comunale di Ulassai. Oggi a Orani c’è un importante museo dedicato a lui, il Museo Nivola gestisto dalla Fondazione Costantino Nivola.

Giuseppe Dessì
Scrittore, nato a Cagliari nel 1909 da una famiglia originaria di Villacidro. La scoperta, oltre il muro della casa del nonno di una “Biblioteca murata” lo introdurrà alla lettura di testi filosofici e scientifici. Convinto da queste precoci letture che l’uomo sia privo di libero arbitrio, matura pensieri di suicidio. L’affetto del padre, ritornato nel frattempo al paese, e la lettura dell’Orlando Furioso gli fanno ritrovare un equilibrio stabile e il desiderio di concludere gli studi. Nel 1929 ricomincia a studiare al liceo e a pubblicare i primi racconti. Dal 1958 comincia una importante collaborazione con l’artista Maria Lai e nel 1972 vince il Premio Strega con il romanzo Paese d’ombre.
I luoghi dei romanzi di Dessì fanno parte del Parco Culturale Giuseppe Dessì che si estende attorno al sistema montuoso del Monte Linas. Ma è nei locali della Fondazione Giuseppe Dessì di Villacidro che è possibile ammirare un inedito Dessì pittore.

Il Museo d’arte della Provincia di Nuoro
L’arte contemporanea sarda, con la sua mescolanza di arcano e internazionalità è esposta al MAN di Nuoro. Oltre 200 opere di prestigiosi maestri sardi del ventesimo secolo, tra i quali Antonio BalleroGiuseppe BiasiFrancesco CiusaGiovanni Ciusa RomagnaMario DelitalaCarmelo Floris and Costantino Nivola. La collezione vanta inoltre l’unica raccolta di disegni and ceramiche of Salvatore Fancello e il corpus grafico dell’opera di Giovanni Pintori.
Sono numerose le attività didattiche

I musei civici di Cagliari
Straordinarie esposizioni permanenti arricchite da una programmazione di spessore distribuita nei quattro poli: la Galleria Comunale d’Arte con la collezione Ingrao; il CarteC, cava per l’Arte Contemporanea situata nelle grotte artificiali contigue alla Galleria; il Palazzo di Città; il Museo d’Arte Siamese.


Pane Carasu
THINGS TO SEE
PAESEMUSEO

Over 400 pieces of contemporary art are hidden in the streets of San Sperate, an open-air museum that can be visited freely 365 days a year. Wall paintings, sculptures, site-specific installations--even the roads themselves are painted. The colorful landscape is continuously evolving.

Villino Tola
THINGS TO SEE
THE MONUMENTS

Every single space, building, and materials were repurposed and transformed throughout the years. Following just some of the centuries-old buildings that have a historical significance.

Basaltosonoro
THINGS TO SEE
GIARDINO SONORO

The “Giardino Sonoro “ (Sound Garden) is an open-air museum created by the artist Pinuccio Sciola, inside a citrus fruit plot. It’s a charming place where art and nature are harmonized in an indissoluble blend. There you can admire a sort of retrospective artwork created by the brilliant mind of a world-famous sculptor, showcasing his artistic career.

GiardinoFantastico
THINGS TO SEE
GIARDINO FANTASTICO

Visiting the Giardino Fantastico (fantastic garden) is like a dreamlike journey through numerous multi-material pieces of art, mainly made of day-to-day and recycled materials.

Giampaolo Mameli Ceramista
THINGS TO SEE
RESIDENT ARTISTS

The concentration of artists and craftsmen is quite impressive for a small village such as San Sperate. Some scientific observers are doing research about unique properties of the tap water or volatile substances in the air of San Sperate. All kidding aside, the quality of the work is very high. Following some of those in the business that are open to show their artworks to visitors.

agrumeto
THINGS TO SEE
THE FRUITS OF THE EARTH

San Sperate is well known for his soil fertility, perfect climatic conditions, and the water from the nearby rivers that make it one of the most important agricultural centers in Sardinia. Citrus fruits and peaches (even more so) are renowned for their quality.

en_GBENGLISH
it_ITITALIANO en_GBENGLISH