ARTE

ilmarehabisognodifichi

La Sardegna ha dato i natali a diversi artisti che hanno segnato la scena culturale contemporanea, nazionale e non solo. Le collezioni di questi grandi artisti sono aperte ai visitatori.

Maria Lai
Nata a Ulassai nel 1919, sviluppa da giovanissima una forte attitudine per il disegno. Frequenta le scuole a Cagliari dove incontra lo scrittore Salvatore Cambosu grazie al quale scoprirà il valore delle parole. Questo segnerà in maniera decisiva l’opera dell’artista che proseguirà gli studi a Roma e Venezia. In Maria Lai il legame con il territorio e con le sue radici è fortissimo e la accompagnerà durante tutta la sua straordinaria carriera artistica.
La Stazione dell’Arte ad Ulassai, gestita dalla Fondazione a lei intitolata, conserva opere straordinarie.

Costantino Nivola
Nato a Orani nel 1911, dall’incontro con Mario Delitala nel 1926, comincia il percorso artistico che lo porterà ad importantissime collaborazioni ed esposizioni in giro per il mondo. Si dedicò soprattutto alla plastica decorativa legata all’architettura, settore nel quale ricevette incarichi sempre più importanti. Insegnò disegno presso la Graduate School of Design dell’Università di Harvard e ricevette il certificato di eccellenza dell’American Institute of Graphics. Fu diverse volte a Roma ospite dell’Accademia americana. Nel 1975 divenne membro onorario della Royal Academy of Fine Arts dell’Aja. Negli anni Settanta, conosce l’artista Maria Lai, insieme realizzeranno negli anni a seguire il Lavatoio Comunale di Ulassai. Oggi a Orani c’è un importante museo dedicato a lui, il Museo Nivola gestisto dalla Fondazione Costantino Nivola.

Giuseppe Dessì
Scrittore, nato a Cagliari nel 1909 da una famiglia originaria di Villacidro. La scoperta, oltre il muro della casa del nonno di una “Biblioteca murata” lo introdurrà alla lettura di testi filosofici e scientifici. Convinto da queste precoci letture che l’uomo sia privo di libero arbitrio, matura pensieri di suicidio. L’affetto del padre, ritornato nel frattempo al paese, e la lettura dell’Orlando Furioso gli fanno ritrovare un equilibrio stabile e il desiderio di concludere gli studi. Nel 1929 ricomincia a studiare al liceo e a pubblicare i primi racconti. Dal 1958 comincia una importante collaborazione con l’artista Maria Lai e nel 1972 vince il Premio Strega con il romanzo Paese d’ombre.
I luoghi dei romanzi di Dessì fanno parte del Parco Culturale Giuseppe Dessì che si estende attorno al sistema montuoso del Monte Linas. Ma è nei locali della Fondazione Giuseppe Dessì di Villacidro che è possibile ammirare un inedito Dessì pittore.

Il Museo d’arte della Provincia di Nuoro
L’arte contemporanea sarda, con la sua mescolanza di arcano e internazionalità è esposta al MAN di Nuoro. Oltre 200 opere di prestigiosi maestri sardi del ventesimo secolo, tra i quali Antonio BalleroGiuseppe BiasiFrancesco CiusaGiovanni Ciusa RomagnaMario DelitalaCarmelo Floris Costantino Nivola. La collezione vanta inoltre l’unica raccolta di disegni e ceramiche di Salvatore Fancello e il corpus grafico dell’opera di Giovanni Pintori.
Sono numerose le attività didattiche

I musei civici di Cagliari
Straordinarie esposizioni permanenti arricchite da una programmazione di spessore distribuita nei quattro poli: la Galleria Comunale d’Arte con la collezione Ingrao; il CarteC, cava per l’Arte Contemporanea situata nelle grotte artificiali contigue alla Galleria; il Palazzo di Città; il Museo d’Arte Siamese.


Pane Carasu
COSA VEDERE
IL PAESEMUSEO

San Sperate ospita nelle sue strade oltre 400 opere d’arte contemporanea, visitabili liberamente 365 giorni l’anno. Murales, sculture, installazioni, strade e fiumi colorati sono in

Villino Tola
COSA VEDERE
I MONUMENTI

San Sperate non conserva una grande quantità di monumenti architettonici, sia perchè le architetture del luogo sono realizzate con materiali poveri, ma sopratutto perchè il

Basaltosonoro
COSA VEDERE
IL GIARDINO SONORO

Il Giardino Sonoro è un museo all’aperto creato dall’artista Pinuccio Sciola all’interno di un agrumeto. In questo luogo in cui Arte e Natura si fondono

GiardinoFantastico
COSA VEDERE
IL GIARDINO FANTASTICO

Nato dall’estro del Signor Fiorenzo Pilia, il Giardino Fantastico propone un viaggio onirico attraverso numerose opere polimateriche, create prevalentemente con l’utilizzo di materiale povero e

Giampaolo Mameli Ceramista
COSA VEDERE
I LABORATORI DI PRODUZIONE

Sono molteplici gli operatori nel campo artistico e artigianale che lavorano nel territorio di San Sperate. La causa di una così alta concentrazione non è

agrumeto
COSA VEDERE
I FRUTTI DELLA TERRA

San Sperate gode di un’ottima fertilità del terreno, inoltre le favorevoli condizioni climatiche e la disponibilità d’acqua ne fanno uno dei centri agricoli più importanti